esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Paternò corsaro a Locri, 1 a 0 etneo tra le proteste locali

2023-05-02 11:29

Redazione

CALCIO, Serie D,

Paternò corsaro a Locri, 1 a 0 etneo tra le proteste locali

Al “Macrì” di Locri tra la compagine di casa e il Paternò, sotto una copiosa pioggia, i siciliani riescono a portare a casa l’intera posta in palio gr

Al “Macrì” di Locri tra la compagine di casa e il Paternò, sotto una copiosa pioggia, i siciliani riescono a portare a casa l’intera posta in palio grazie alla marcatura di Bontempo alla mezz’ora del secondo tempo su calcio di rigore. Locri che si presenta in campo con parecchie defezioni e Paternò con Ankovic al centro dell’attacco supportato da Picciollo e Aquino. Primo tempo che inizia con un tiro dalla distanza di D’Amore per i siciliani e Pagano per i locali che vanno a finire abbondantemente fuori dallo specchio della porta. Al minuto ’22 proteste da parte del Locri per un fallo da ultimo uomo, non redarguito dall’arbitro, del numero uno ospite Mittica che atterra fuori dall’area di rigore Zarich e che gli sarebbe costata l’espulsione. Prima frazione che si conclude con Saverino che dà dentro l’area piccola spara altro e Cozza che dalla distanza calcia alto sopra la traversa.

Dopo due giri di lancette del secondo tempo Parrotta ci prova su assist di Palermo ma Mittica para con facilità. Al minuto ’50 bolide di D’Amore dai venti metri e grandissima parata di Gagliardotto che toglie la palla da sotto la traversa che avrebbe garantito il vantaggio siculo. Tra il minuto ’58 e il ’60 prima Cozza e poi La Rosa ci provano da lontano ma l’esito è sempre quello di non inquadrare lo specchio della porta. Specchio della porta che inquadra Ankovic al ’63 su servizio dal settore di sinistra ma Gagliardotto si fa trovare ancora presente. Al minuto ’75 l’episodio che cambia il match, Aquino viene lanciato in area e Gagliardotto nel tentativo di prendere la palla frana su di lui e l’arbitro Martino della sezione di Firenze non può che decretare il tiro dagli undici metri. Il capitano Bontempo con freddezza porta in vantaggio i suoi. Locri prova a cercare il pareggio e dopo la solita girandola di cambi al minuto ’95 su un traversone diretto a Romero il portiere del Paternò invece di prendere la palla colpisce il numero dieci di casa e Martino decreta il tiro dagli undici metri. Rigore che non verrà mai battuto perché s segnalazione del primo assistente viene segnalato un fuorigioco scatenando le proteste dei padroni di casa con conseguente espulsione di Aquino e di un dirigente in panchina. Termina quindi con il colpo del Paternò al cospetto della vice capolista Locri che dopo due vittorie consecutive fuori casa deve arrendersi davanti al pubblico amico. Locri che domenica prossima si prepara ad affrontare la terza in classifica Sant’Agata in terra sicula mentre il Paternò affronterà il Castrovillari fuori casa.

Locri – Paternò 0 a 1 (Bontempo ’75)

Locri: Gagliardotto; Paviglianiti, D. Aquino, Carella, Romero, Zarich(60′ Ficara), Larosa, Palermo(75′ Bova), Parrotta(52′ Marrazzo), Mbaye, Pagano. A disp.: Iannì, Rizzo, Vita, Majore, Mazzone, Kamara. All. Mancini.

Paternò: Mittica; Asero, Dama(64′ A. Guarnera), Bontempo, De Vivo; D’Amore, Cozza, Saverino; Piciollo(82′ Morasca), Aquino(85′ Traore); Ankovic(89′ C. Guarnera). A disp.: Coriolano, Bamba, Dembele, Messina, Distefano. All. Campanella.

ARBITRO: Martino di Firenze (Manzini-Ercolani).