esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

La Champions League 2023-24 ha già un “vincitore” il Breidablik

2023-07-01 18:32

Francesco Lacquaniti

CALCIO, Altre News sul Calcio, Champions League, Breidablik , Viktor Karl Einarsson,

La Champions League 2023-24 ha già un “vincitore” il Breidablik

Per arrivare alla fase a gironi il cammino dei campioni d’Islanda è ancora comunque lungo

breidabli.jpeg

Le squadre ammesse alla Champions League 2023-24 sono 78 (per l’Italia vi prenderanno parte: Napoli, Lazio, Inter e Milan) con le ultime quattro del ranking delle federazioni: Breidablik (Islanda), Buducnost (Montenegro), Atletic Esclaldes (Andorra) e Tre Penne (San Marino) che ne hanno tenuto a battesimo l’edizione numero 69 partita dal turno preliminare (la prima delle cinque fasi preliminari prima di accedere alla fase a giorni) suddiviso in due fasi (semifinali e finale) giocatosi il 27 e il 30 giugno 2023 al Kópavogsvöllur di Kópavogur. 

 

A giocarsi la finale, dopo aver prevalso su Atletic Escaldes e Tre Penne, sono state Breidablik e Buducnost con gli islandesi ad avere la meglio con un roboante 5-0 aperto dopo soli cinque giri di lancette dalla rete messa a segno dal centrocampista Viktor Karl Einarsson. Per arrivare alla fase a gironi il cammino dei campioni d’Islanda adesso si snoderà attraverso primo, secondo, terzo turno e spareggi con gare di andata e ritorno. Cammino che, per la piccola realtà islandese sorta nel 1950 che ha dalla sua un palmarès comprendente 6 titoli (tutti nazionali), difficilmente potrà farla andare molto più in là di quanto già fatto [l’avversario che l’urna gli ha messo di fronte nel primo turno preliminare (lo Shamrock Rovers) nei precedenti (4) contro squadre islandesi (Fram e Stjarnan) ha avuto sempre vita facile] ma aver avuto il merito di dare il là alla coppa più ambita lasciando un piccolissimo segno in una piovosa serata islandese che ha entusiasmato gli spettatori presenti nel piccolo al Kópavogsvöllur merita il suo momento di gloria.