esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (8)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (8)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Bellè responsabile di un importante progetto

2023-07-17 18:33

Redazione

CALCIO, Altre News sul Calcio, calcio, Altre news calcio, Bellè, arbitri, AIA, FIFA, Zappi, Chiffi, Cosso, Massara, Faverani, Manganelli,

Bellè responsabile di un importante progetto

Si tratta di un progetto che consentirà ai giovani arbitri italiani di poter arbitrare all'estero

bellè-arbitro.jpeg

Christian Bellè nuovo responsabile della commissione per l'Erasmus arbitrale ed i rapporti internazionali dell'associazione Italiana arbitri.
Dopo gli eccellenti risultati  che hanno riportato la sezione di Reggio Calabria in serie A con Francesco Cosso e Gaetano Massara, gli arbitri reggini  raggiungono un ulteriore e prestigioso  risultato con Christian Bellè, nominato  responsabile della commissione per l'Erasmus arbitrale ed i rapporti internazionali dell'AIA.


Si tratta di un progetto formativo fortemente voluto dal Comitato Nazionale dell'associazione,  che consentirà ai giovani arbitri italiani di poter arbitrare all'estero, ritrovandosi proiettati, già in giovanissima età, in un contesto internazionale dove il team arbitrale sarà composto da giovani di differenti nazionalità.
Il progetto,  denominato Erasmus arbitrale, nel solco della tradizione educativa dell'Aia, mira a stimolare nei giovani arbitri lo studio della lingua inglese, condizione necessaria, oltre al buon rendimento arbitrale, per potere accedere a una esperienza di tale portata e gestire un team arbitrale composto da ragazzi di diverse nazionalità.

Tra gli obiettivi della Commissione, ci sarà anche quello di avviare e strutturare lo scambio di giovani arbitri tra i campionati di nazioni straniere e quelli italiani, per consentire ai giovani fischietti di maturare esperienza tecnica in campionati diversi da quello di provenienza.


Arbitrare non è solo una competenza tecnica, ma un percorso umano, culturale e di crescita personale e se i giovani arbitri implementano le loro competenze culturali, studiano una lingua, conoscono il mondo grazie all'arbitraggio. L'AIA ha perseguito uno dei suoi obiettivi, che avrà sicuramente delle ricadute sulla crescita tecnica e personale dei ragazzi selezionati.
L'arbitro reggino verrà coadiuvato nel prestigiosissimo incarico da due nomi di peso nel panorama arbitrale italiano ed internazionale:


Renato Faverani, ex assistente FIFA e componente della quaterna arbitrale della finale della Coppa del Mondo del 2014 e Lorenzo Manganelli, ex assistente FIFA, componente della quaterna arbitrale della finale di Champions League e fino a pochi giorni fa componente della commissione arbitri di serie A.
Christian Bellè si è associato alle sezione di Reggio Calabria nel 1992. Dopo le categorie regionali ha concluso la sua carriera come arbitro  in serie C. Dopo alcuni anni come collaboratore del Cra Calabria, è passato al Settore Tecnico dell'Aia, occupandosi di formazione prima come Mentor del progetto UEFA talent/mentor e dopo come componente del modulo Regolamento.
Oggi viene nominato a questo prestigioso incarico che proietta  la Sezione di Reggio Calabria verso  palcoscenici internazionali. 


Christian Bellè, unitamente al componente del comitato nazionale dell'AIA Antonio Zappi, all'arbitro internazionale Daniele Chiffi e ad un team di 12 arbitri italiani,  è stato nella settimana dal 26 al 02 luglio prima a Malaga, in Spagna, e successivamente a Gibilterra. Attualmente si trova a Lisbona, unitamente alla delegazione italiana che si occuperà di dirigere le gare della Ibercup di Estoril, in Portogallo, un importantissimo torneo internazionale a cui partecipano oltre 200 squadre provenienti da tutto il mondo e più di 150 arbitri di 17 nazioni diverse tra cui una nutrita squadra di giovani arbitri italiani.