esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Eufemiese, l’1-0 al Mamerto vale l’approdo in Seconda Categoria

2024-04-16 13:43

Francesco Lacquaniti

CALCIO, Terza Categoria, promozione, playoff, Mamerto, Eufemiese, Terza Cat. Gir. F,

Eufemiese, l’1-0 al Mamerto vale l’approdo in Seconda Categoria

L'ago della bilancia sono state le 5 vittorie casalinghe su sei uscite (nessuno in casa ha fatto meglio)

immagine-whatsapp-2024-04-16-ore-08.12.42_a318dd3e.jpeg

Dopo una stagione esaltante conclusasi alle spalle della prima della classe e promossa Polisportiva Bagaladi, a Sant’Eufemia d’Aspromonte (comune dell’entroterra reggino di poco meno di 4.000 abitanti) la compagine locale (l’Eufemiese) festeggia l’approdo in Seconda Categoria. Una promozione che, pur arrivata dopo i play off, ha dato i giusti meriti alla squadra di Domenico Napoli il cui guizzo che ha permesso di spiccare il salto nell’ultimo atto della stagione contro il Mamerto (nelle semifinali a cadere era stata la Scillese) se lo è ritagliato l’esperto Diego Morabito (orgoglioso per quanto fatto…) per la gioia del nutrito pubblico di fede eufemiese che ha letteralmente assaltato il campo sportivo di Sant’Eufemia d’Aspromonte che parecchi anni addietro (inizi del nuovo millennio) si rifece il look facendo da palcoscenico al campionato di Promozione (girone B) che in quella stagione (1999-00) vide l’Eufemiese che fu giungere nei piani alti. Campionato che per la cronaca fu vinto dalla Palmese dopo lo spareggio contro la Libertas Rosarno messa al tappeto dall’implacabile bomber Domenico Fiorino.

 

Le 14 partite (la prima, a fine novembre, il 4-2 casalingo al Drosi), che hanno permesso all’Eufemiese di centrare la seconda piazza all’ultimissima curva (decisivo è stato il 3-0 rifilato l’ultima giornata alla S.E.L.E.S. grazie alle reti di Luppino, Alvaro e Pirrotta), l’hanno vista mettere insieme 5 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte con un computo tra reti segnate e reti subite di 23 a 12. Un bilancio non sicuramente da grandi numeri (fuori casa la casella delle vittorie è rimasta a zero) ma che grazie all’encomiabile impegno profuso da tutti i protagonisti ancor prima che si iniziasse a scendere in campo (il capitano, Graziano Cammarere, ha tenuto a rimarcare il fatto che tutto è iniziato da due chiacchiere al bar che hanno permesso di ridare vita al calcio eufemiese…) è stato trasformato in una pagina che va al di là della semplice statistica. Una pagina dove l’ago della bilancia sono state le 5 vittorie casalinghe su sei uscite (nessuno in casa ha fatto meglio) con l’innegabile merito di riuscire a tarpare le ali anche alla prima della classe (la Polisportiva Bagaladi) che tra andata e ritorno è stata bloccata sull’1-1. L’approdo in Seconda Categoria, col carico di entusiasmo creatosi in tutto l’ambiente, potrebbe essere solo il primissimo passo verso altri e più importanti traguardi.

immagine-whatsapp-2024-04-16-ore-08.12.44_94432066.jpeg
immagine-whatsapp-2024-04-16-ore-08.12.45_3b585630.jpeg
immagine-whatsapp-2024-04-16-ore-08.12.44_13496166.jpeg