esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Una Buona Gioiese pareggia col S. Agata

2024-04-16 18:35

Maurizio Accordino

CALCIO, Serie D, calcio, serie d, Gioiese, Cozza, S. Agata, Chazarreta, Alagna, Teliz, Mincica,

Una Buona Gioiese pareggia col S. Agata

Al 95’ i viola di Cozza acciuffano meritatamente il 2-2

gioiese-vs--s.-agata-140424.jpeg

Ottima prestazione della Gioiese che, con un piglio autoritario, riesce a dettare legge per buona parte del match e conquista allo scadere un risultato di parità che, per quanto visto nell’arco dei 90’, sta anche stretto ai viola di mister Cozza.
Un risultato di parità che acquista maggior valore se si considera che l’avversario era la quinta forza del torneo, in piena corsa per i playoff ma che, alla luce del risultato di domenica, rischia di rimanere fuori dalla post season.
Il S. Agata, infatti, dovrà domenica osservare un turno di riposo, e rischia di farsi scavalcare in classifica dalle rivali, prime fra tutte Acireale e Ragusa.
Note positive per il manipolo viola, che ha sfoderato una prova tutto cuore, facendosi valere per larghi tratti della contesa. Ottime le prove del centrocampista Teliz, un vero lusso per la categoria, e dei vari Tetizian e Zamani.
Purtroppo le solite amnesie difensive stavano per costare caro alla Gioiese che, comunque, anche se a tempo quasi scaduto,  è riuscita con merito ad agguantare un risultato di parità che gli consente di smuovere la classifica, e ridurre ad 8 i punti di ritardo dal Castrovillari, sconfitto a Siracusa. 


Naturalmente nell’entourage viola c’è ormai la consapevolezza di non poter superare il Castrovillari, ma come giustamente predica il trainer Cozza, finchè non c’è il responso matematico, c’è l’obbligo di giocare al massimo, onorando tutti gli impegni e, soprattutto, lavorando in ottica futura, grazie alla crescita dei tantissimi giovani interessanti in organico.
Domenica c’è stato spazio anche per il 2008 Piromalli, che aveva già esordito, mentre per il 2007 Aloisio è stato il debutto assoluto in serie D.


Nel primo tempo c’era stato il vantaggio ospite del centravanti Alagna, cui ha replicato Teliz su corner di Tetizian. Nella ripresa il bomber Mincica (nono gol stagionale) riportava in vantaggio i suoi, fino al pari definitivo siglato dal difensore Chazarreta.
Intanto, in casa Gioiese pare ci sia la voglia di non rassegnarsi alla retrocessione in Eccellenza, e l’ambiziosa società del presidente Martino sembra intenzionata a fare tutti i passi necessari a trovare ancora la Gioiese ai nastri di partenza della prossima serie D, magari tramite ripescaggio o acquisizione di un titolo sportivo. Ma di questo se ne riparlerà a bocce ferme, dopo la fine di questo sfortunato campionato.
Oggi la squadra è tornata al lavoro per preparare l’ultima trasferta stagionale in Sicilia, in programma domenica al “Selvaggio” di Ragusa, contro gli azzurri locali che vorranno vincere per insediarsi al quinto posto e provare a centrare in extremis un piazzamento playoff.