esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (1)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (1)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Palmese – Gioiosa Ionica, l’Eccellenza passa dallo spareggio

2024-05-11 09:25

Francesco Lacquaniti

CALCIO, Eccellenza, palmese, Gioiosa Jonica, Giuseppe Crucitti, finale playout, Mario Loccisano,

Palmese – Gioiosa Ionica, l’Eccellenza passa dallo spareggio

La delicatissima sfida contro gli ionici avrà come scenario il Giuseppe Lopresti

palmese---gioiosa-ionica-171223_187.jpeg

Dopo aver chiuso la stagione centrando la dodicesima piazza, che in virtù del +10 sulla Morrone le ha evitato il play out, domenica 12 maggio sarà il giorno che deciderà chi tra Palmese e Gioiosa Ionica (arbitro della sfida sarà Enrico Pasqua di Lamezia Terme) si “riprenderà” l’Eccellenza. Partita spareggio resasi necessaria visto che dalla Serie D retrocederanno tre calabresi (Gioiese, Castrovillari e una tra San Luca o Locri impegnate nel play out). 

 

La delicatissima sfida contro gli ionici (in campionato si è registrata una vittoria per parte in campo avverso) la cui panchina è stata affidata in corso d’opera al giovane Mario Loccisano (contento di guidare la squadra del suo paese per la quale si è tanto speso) avrà come scenario il Giuseppe Lopresti (si preannuncia una numerosa e colorita presenza di pubblico, dando uno sguardo al meteo dovrebbe essere una domenica per lo più soleggiata con una temperatura prossima ai 20°) con la Palmese che (essendosi classificata meglio) scenderà in campo avendo dalla sua due risultati su tre. Vantaggio che potrà valere molto ma solo se l’undici di Giuseppe Crucitti, pur senza due importanti frecce nel proprio arco (non saranno della partita gli squalificati Gandini e Ouattara, tra gli ospiti mancherà lo squalificato Panetta), non farà calcoli come successe nell’ultimo scontro salvezza (a livello regionale) giocato a Palmi (all’epoca play out e non spareggio) al termine del campionato di Eccellenza 2012-13 quando contro lo Scalea, al quale la Palmese lasciò un distacco di 6 punti (i cosentini giunsero un gradino sotto, terzultimi), arrivò una clamorosa sconfitta che sancì un’altrettanto clamorosa retrocessione. 

 

Mantenere la categoria facendo tesoro di quell’inciampo è (ribadirlo non è mai abbastanza) l’ineluttabile punto di partenza di una Palmese patrimomio di tutti che vuole chiudere bene la stagione sportiva numero 80 (la numero 10 coincise con la sua ultima apparizione in Serie C, era il 1951-52 e ad allenarla c’era il pupillo di Edoardo Agnelli, il magiaro Ferenc Hirzer) della sua entusiasmante storia iniziata 112 anni orsono.