esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (13)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (13)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Basket - Impresa Cestistica Gioiese (68-71). Domenica la bella per il salto in C

2024-06-17 19:57

Maurizio Accordino

Altri Sport, altri sport, basket, Cestistica Gioiese, Pollino Basket,

Basket - Impresa Cestistica Gioiese (68-71). Domenica la bella per il salto in C

Grande vittoria a Castrovillari che rimette tutto in parità

cestistica_05.jpeg

Straordinaria impresa della Cestistica Gioiese che, con una prestazione monstre, sbanca Castrovillari e riporta tutto in parità. Sarà la “bella” di domenica prossima (PalaMangione 20,30) a decidere chi verrà promosso in serie C.
E’ stata una sfida di grandi emozioni, ancora una volta dominata per lunghi tratti dai ragazzi del bravissimo coach Polimeni, con punte di +17 (a 2’ dall’intervallo si era sul 26-43) e con l’inevitabile ritorno dei rossoneri di casa che non si rassegnavano alla sconfitta, sperando di festeggiare il salto di categoria.
Sono stati più bravi e più lucidi i giovanotti di Gioia Tauro, però, che l’hanno spuntata meritatamente e adesso sperano di festeggiare sul parquet amico il salto di categoria.
 

In settimana il dirigente Aldo Travia ci aveva dichiarato: “Siamo rimasti male per la sconfitta casalinga di un punto, ma siamo sereni e sono sicuro che domenica vinceremo. Domenica vedrete la vera Gioiese, perché quella di gara 1 è stata una squadra che ha sentito troppo la tensione della finale playoff e non si è espressa ai suoi livelli, ma domenica sarà altra musica.” E aveva ragione il dirigente gioiese.
Fin dalle prime battute si è visto che i biancoviola avevano una grinta e una voglia di vincere incredibili e lo hanno dimostrato lottando su ogni pallone e tirando con freddezza e lucidità, come dimostrato dalle percentuali al tiro nettamente migliori rispetto a gara1. Nel finale hanno poi gestito alla grande il piccolo margine mantenuto, impedendo ai padroni di casa anche l’ultimo tiro, con cui avrebbero potuto provare ad agguantare l’overtime.
Tutti bravi, ma una citazione particolare va al “cecchino” principe Ciccio Russo, autore di ben 25 punti (ha messo 6 triple di cui 3 solo nel primo quarto), ed agli ottimi Cutrì, Peppe Russo e Pezzimenti.
Cestistica Gioiese subito avanti (0-3) ma i locali non vogliono farsi mettere sotto ed al 3’ toccano il loro massimo margine, grazie a un parziale di 8-0 (8-3). La Gioiese replica con un contro-break di 12-0 in 4’ (8-15) e il primo quarto si chiude sul 18-26, grazie allo show gioiese dai 6,75. Nel primo parziale, infatti, i ragazzi di coach Polimeni piazzavano ben 6 triple (3 Ciccio Russo, 2 Peppe Russo ed una Monea) sui 9 tentativi.
Castrovillari era in difficoltà e i suoi problemi si accentuavano nel secondo quarto, quando i biancoviola di Gioia Tauro allungavano ancora di più, recuperando tante palle sporche in difesa e andando a segno con facilità con Ciccio Russo, che piazzava altre 2 triple e con l’ottimo Jacopo Cutrì. A 2’ dal riposo si era sul 26-43.
I rossoneri di casa si scuotevano e ricucivano parzialmente lo strappo, grazie anche al canestro a fil di sirena, che portava le squadre all’intervallo sul 35-46. Castrovillari perdeva Rennis per un fallo tecnico che, sommato al precedente antisportivo, lo costringeva a lasciare il parquet.


Il terzo periodo era quello in cui la Cestistica ha rischiato grosso. Ha dovuto subìre il rabbioso ritorno dei ragazzi di coach Silella, tornati in campo decisi a ribaltare la situazione. Il Pollino rubava una serie di palle ai giovani gioiesi, e andava a segno ripetutamente con Aloisio e Gazineo e con D’Agostino da 3. Dopo appena 1’40” Castrovillari era già a -4 con un parziale di 9-2 ed operava il sorpasso a metà quarto (49-48), completando un’incredibile rimonta, riuscendo anche a portarsi a +4 (52-48). La Gioiese, a quel punto, riordinava le idee e ripartiva alla grande, riprendendo il comando delle operazioni. Si ricominciava a segnare con la tripla di Pezzimenti, e i canestri di Lupoi, Peppe Russo e Cutrì, e all’ultimo intervallo il tabellone indicava 54-58, grazie ad un nuovo splendido parziale di 10-2.


L’ultimo quarto era un incredibile testa a testa, con i biancoviola quasi sempre avanti. A 6’ dal termine la Gioiese era avanti di 7 (58-65) ma subìva l’ultimo colpo di coda locale, che piazzava in 3’ un parziale di 8-0 riportandosi avanti di 1(66-65) grazie ai canestri di Aloisio e Gazineo. Da lì in poi si segnava col contagocce, Pezzimenti da oltre 6 metri riportava avanti la Gioiese e ad 1’ dal termine De Gregorio realizzava un canestro determinante (66-69). Gazineo faceva 2/2 dalla lunetta per il nuovo -1 a 40” dalla fine ma lo stesso faceva Ciccio Russo a 10” dalla sirena, fissando il punteggio sul 68-71. A fine gara grande festa della squadra con i 18 tifosi presenti e successo dedicato al dirigente Aldo Travia, assente per un grave lutto alla vigilia della gara.


Ottima la direzione arbitrale del duo Loccisano – Gerardis e discorso promozione rimandato a domenica prossima quando il quintetto biancoviola potrà festeggiare davanti ai propri tifosi il salto in serie C.


POLLINO – GIOIESE 68-71
POLLINO: Gazineo 21, D’Agostino 5, Donato 1, Aloisio 12, Filpo 11, Rennis 7, Russo 5, P. Perrone, V. Perrone 6.
GIOIESE: Monea 4, Degilio n.e., Nicoletta 2, Germanò, Pezzimenti 9, Lupoi 4, Russo P. 10, Stanganelli, Russo F. 25, Romeo n.e., De Gregorio 3, Cutrì 14.
Note: Gioiese: tiri liberi 11/23, tiri da 2 15/40, tiri da 3 10/23. Pollino: tiri liberi 16/22, tiri da 2 19/54, tiri da 3 4/23. Usciti per 5 falli De Gregorio, Filpo e Russo.

cestistica_04.jpegcestistica_02.jpeg
cestistica_01.jpegcestistica_03.jpeg