esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (8)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (8)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Saluti dalla vetta, Pallacanestro Viola vince ancora

2023-11-01 22:18

Redazione

Altri Sport, altri sport, basket, Pallacanestro VIola, Fortitudo Messina,

Saluti dalla vetta, Pallacanestro Viola vince ancora

Trasferta vincente e vetta conquistata per i neroarancio

fortitudo-messina-vs-pallacanestroviola.jpeg

Nulla è scontato, tutto è complicato, a dirla tutta tortuoso, ma questa Pallacanestro Viola continua a vincere raggiungendo la vetta della classifica, usufruendo a pieno del proprio risultato positivo, il 76 a 86 sul campo della mai doma Fortitudo Messina e della sconfitta dell’Orlandina sul campo della Basket School Messina.

 

Che fosse una gara imprevedibile c’era da aspettarselo.
La Fortitudo, allenata dall’ex Claudio Cavalieri (acclamato dai tantissimi tifosi reggini presenti sul campo universitario di Messina) ci teneva veramente tanto nel firmare l’impresa.

Primo tempo complicatissimo per i reggini.
Giannullo, l’ex Vis Uzun colpiscono ripetutamente da tre.
La gara appare equilibrata ed i neroarancio con estrema difficoltà chiuderanno all’intervallo lungo sotto di due. Nel terzo quarto la musica non cambia. La Effe si affida all’estro ed alla velocità di “dinamite” Marinelli. La Pallacanestro Viola, invece, ritrova il vantaggio grazie ad un Illia Tyrtyshnyk che inverte il trend dei primi due quarti ed al Capitano Thomas Binelli autore di due triple importantissime.

L’equilibrio si protrarrà fino all’inizio del quarto periodo. La Fortitudo inizia a mostrare segnali di cedimento.
Il tandem Binelli-Tyrtyshnyk, ancora loro, ben supportati da Simonetti e Mavric, insaccano i canestri per tenere a bada i volenterosi ed eccezionali giovani locali.
D’autorità il vantaggio arriverà anche sul più dieci permettendo a Coach Cigarini di far esordire prima Antonio Mazza e successivamente Antonino Riversata, giovanissimi, dall’inizio dell’anno aggregati al roster della prima squadra.

 

Tagliano, con una tripla prova a tenere in vita Messina ma è tardi.
La Viola è prima e domenica, in casa contro Castanea, vuole il pienone al PalaCalafiore.

 

Fortitudo Messina – Pallacanestro Viola 78-86
(26-25,15-14,17-21,20-26)
 

MESSINA: Marinelli 21, Di Mauro, Bottari, Caporossi 7, Nnabuife 11, Giannullo 5, Uzun 6, Giovani, Catania, Molinia, Kader 6, Tagliano 22. All.: Claudio Cavalieri


VIOLA: Aguzzoli 12, Riversata, Simonetti 4, Konteh 2, Maksimovic 13, Mavric 13, Mazza, Seck 1, Binelli 12, Tyrtyshnyk 29, Russo, Collu. All.:  Cigarini Ass Seby

 

Arbitri: Matteo Filesi di Chiaramonte di Gulfi (Rg) e Federico Mameli di Augusta (Sr).