esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (13)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (13)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Una Gioiese affamata di punti ospita il Licata

2023-11-18 14:44

Maurizio Accordino

CALCIO, Serie D, calcio, serie d, Gioiese, Licata,

Una Gioiese affamata di punti ospita il Licata

I viola domani a Palmi affrontano la quarta forza del campionato

gioiese_05.jpeg

Ancora un’opportunità per la Gioiese, affamata di punti, per provare a migliore la sua asfittica posizione di classifica che, più passa il tempo, e più si complica.

Ma la compagine viola, con in testa il suo condottiero Franco Viola non si arrende e vuole provare a fare l’impresa. Consapevole delle difficoltà e delle insidie che nasconde il match di domani, la Gioiese proverà per l’ennesima volta a centrare un risultato positivo, sperando di colpire il Licata nei punti deboli (pochi) che ha.

Dopo la sfortunata prestazione di Portici, in cui De Marco e compagni hanno dovuto soccombere di misura, giunge domani questa sfida al “Lo Presti” di Palmi contro il Licata, quarta forza del campionato, posizionato in solitudine dietro il trio di testa, dal quale però è distante ben 10 punti.

Una compagine giovane e battagliera, che fa della velocità, del pressing e del contropiede le sue armi migliori. Il tecnico della Gioiese ha studiato l’avversario e, con l’organico a sua disposizione, proverà a vincere la prima gara della sua gestione. Domani sarà a disposizione il cursore di destra Miliziano, che ha smaltito i postumi dell’infortunio, mentre non fa più parte dell’organico il giovane attaccante Rizzo, visto all’opera poche volte in questo primo scorcio di stagione.

Si va verso una conferma, pertanto, quasi totale dell’undici schierato a Portici, che aveva fatto abbastanza bene, ma che è tornato a casa a mani vuote per una leggerezza difensiva. Domani si spera in De Marco, in Ielo, in Romano, per scardinare la retroguardia siciliana per fare punti ed allontanare l’attuale scomoda penultima posizione.

 

Sarà un match molto importante anche per le valutazioni, sull’organico a disposizione, che farà lo staff tecnico in ottica futura. Sarà infatti l’ultima gara per i viola prima della riapertura del mercato. Domenica prossima la Gioiese riposerà e tornerà in campo il 3 dicembre sul campo del S. Agata.

Ci saranno quindi 2 settimane a disposizione per aggiustare l’organico, con diverse operazioni che si prevedono in uscita e l’arrivo dei necessari rinforzi, che dovranno portare la Gioiese alla salvezza. Mister Viola attende da tempo i rinforzi richiesti ed ormai, risorse economiche permettendo, la società dovrebbe essere prossima ad accontentarlo.

Purtroppo il Licata non è l’avversario più semplice da affrontare. E’ una squadra che ha fatto bene un po'  dappertutto, e che ha perso soltanto al Granillo di Reggio Calabria ed a Siracusa per 3-2 soltanto al 96’. Ha vinto ad Agrigento (4-1) e pareggiato sui campi di Sancataldese e Canicattì. E’ reduce da una settimana di riposo, mentre nell’ultima gara giocata ha superato in casa il Portici (2-1).

 

Domani sarà privo degli squalificati Cappello e Lanza, mentre rientrerà dalla squalifica Calaiò. Non sarà in panchina l’allenatore Romano, squalificato.

Il Licata ha i suoi punti di forza nell’esperto portiere Valenti, 30 anni, ex Akragas,nel giovane Saito, autore di 3 gol,  negli ottimi Murgia e Rotulo a centrocampo e nel forte attaccante Minacori, autore già di 5 reti.

Negli agrigentini sono andati a segno ben 9 dei 20 calciatori fin qui impiegati in campionato.

Sarà decisamente una brutta gatta da pelare, ma questo la Gioiese lo sa e per questo spera in un incessante incoraggiamento dei supporter verso un risultato positivo, che sarebbe davvero importante, per il morale e la classifica.

Ricordiamo, infine, che in passato Gioiese e Licata si trovarono di fronte nel campionato di serie C2 1982-’83. In Sicilia (5 dicembre 1982) la gara venne vinta dai padroni di casa per 2-1, grazie ai gol di La Tella al 20’, pari viola di Mercuri al 24’, e rete decisiva al 36’ di Lo Giudice. La Gioiese fu condizionata dall’espulsione al 63’ dell’esperto attaccante Montenegro.

Al ritorno, anche allora, la gara si disputò in campo neutro, ma per la squalifica del “Cesare Giordano”. Si giocò al “Celeste” di Messina (2 maggio 1983) e finì 0-0, con l’attaccante viola Chiappetta che fallì un calcio di rigore.

 

Nella foto in basso un trafiletto di un quotidiano dell'ultima volta di  Gioiese - Licata (2-5-1983), su campo neutro di Messina

gioiese-vs-licata.jpeg
vega-poste-private-ok.jpeg