esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (8)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (8)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

La Futura vuole la Coppa Italia

2023-12-29 08:26

Redazione

FUTSAL, Futsal Serie A2, futsal, Polisportiva Futura, Futsal A2, Itria,

La Futura vuole la Coppa Italia

Il 30 Dicembre sfida decisiva in casa dell'Itria

itria-vs-futura.jpeg

Una finale vera e propria. Il 2023 della Polisportiva Futura non si è chiuso con la ruggente e voleva vittoria ottenuta contro Regalbuto.
La vittoria in questione rilancia ancor di più le quotazioni in classifica dei gialloblu ma, non assicurano ancora la qualificazione alla Coppa Italia di categoria. Posta in palio grossissima al PalaWoytila di Martina Franca.


La Futura viaggia alla volta della Puglia per sfidare l'imprevedibile Itria. Calcio d'inizio alle ore 16 del 30 dicembre. E' uno spareggio a tutti gli effetti: si, i calabresi potrebbero guardare con interesse il risultato della gara tra Capuros e As Roma.
Il bottino pieno, però, passa dalla gara contro l'avversario odierno: due punti in meno in classifica, quindici contro diciassette. La Futura, infatti è posizionata al quinto posto insieme alla Roma. I pugliesi sono ottavi in coabitazione con Capurso.


Ultima giornata da scontare per Mister Fiorenza e pioggia di squalificati: non ci saranno Minnella, Cividini, Andrea Labate e l'infortunato Modafferi.
In compenso, ritorneranno post squalifica, Honorio, Scopelliti ed il portiere Parisi.
La gara verrà trasmessa in diretta social, su Facebook, sulla pagina del club ospitante.
Arbitrano la sfida Ionut Cristea di Albano Laziale, Andrea Pulimeno di Roma 1 con Tommaso Traetta di Molfetta al cronometro.