esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (8)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (8)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Inter, a forti tinte austriache la prima vittoria di sempre a Napoli

2023-12-03 09:11

Francesco Lacquaniti

CALCIO, STORIE DI SPORT, SPORT SOTTO I RIFLETTORI, calcio, Inter, Storie di Sport,

Inter, a forti tinte austriache la prima vittoria di sempre a Napoli

L'unica vittoria del'Inter alle pendici del Vesuvio risale al 6 giugno 2020, (stagione che coincise con lo Scudetto targato Antonio Conte)

powolny-inter.jpeg

In campionato, dopo il successo colto nel 1997 [0-2 firmato Galante e Turrini (autorete)], le successive 18 trasferte dell’Inter alle pendici del Vesuvio si sono rivelate poco esaltanti visto che l’unica vittoria è quella del 6 giugno 2020 (stagione che coincise con lo Scudetto targato Antonio Conte). Un dato che conferma il poco appeal dell’Inter con la trasferta partenopea dove (su 80 incroci, 22 dei quali finiti in parità) le vittorie targate bauscia sono state 19 contro le 39 del Napoli. 

 

Delle 19 vittorie la prima risale alla prima trasferta in assoluto a Napoli (si giocò allo stadio Militare dell’Arenaccia) ed è datata 3 ottobre 1926 (Divisione Nazionale 1926-27 girone A) in un giorno che sarebbe entrato nella storia del Napoli visto che fu la prima uscita ufficiale della neonata squadra campana sorta appena due mesi prima; anche se in realtà si trattò di un cambio di denominazione sociale dell’Internaples (sorta nel 1922 dalla fusione tra Naples e Internazionale Napoli) imposto dal regime fascista. Torneo che per il Napoli si rivelò un autentico disastro visto che mise insieme un punto appena (lo 0-0 casalingo col Brescia) retrocedendo anche se l’anno venturo sarebbe stato riammesso. 

 

La vittoria dell’Inter, con i partenopei fino a quel momento tenuti a galla da Pelvi, ebbe il là sul finire del primo tempo (reti di Bernardini e Powolny) con l’attaccante austriaco (nella foto di quella stagione il penultimo seduto a destra) a siglare il definitivo 0-3 nei minuti finali. Inter che per l’occasione scese in campo con: Zamberletti, Gianfardoni, Bellini, Agradi, Giustacchini, Pietroboni, Conti, Cevenini L., Bernardini, Powolny, Castellazzi.